Maledetto deserto

DepressionCapisco sempre quando un film sta per finire perché, improvvisamente, succede un casino più grande del solito che necessita di essere sistemato. Ci avete mai fatto caso? Soprattutto nei film romantici (Inga Lindström? Rosamunde Pilcher?), quando manca mezzora si crea sempre qualche equivoco stupido che fa litigare la coppia, ma inevitabilmente tutto finisce per sistemarsi e la storia si conclude con un lieto fine. Ecco, per HeartCatch Pretty Cure! è arrivato proprio quel momento: quello in cui le difficoltà diventano talmente tante da soverchiare le protagoniste, facendole cadere nella depressione. Ma non sarebbero le Pretty Cure se non trovassero un motivo per rialzarsi e tornare a combattere.

Acquamarina, soirée, e finalmente…

LemonQuesto è un post importante. Vi spiego perché.
In primo luogo, Shin Mizuiro Jidai è finito ma non è finito. Com’è possibile? Chi l’ha seguito sa che ogni volume è diviso in due parti, la prima racconta le vicende delle scuole medie, la seconda torna al passato, alla serie precedente (Mizuiro Jidai aka Temi d’amore) e alle scuole elementari. Bene: con questo capitolo 19, la prima parte si conclude, ed è proprio un bell’episodio. Leggetelo.
In secondo luogo, esce il capitolo 52 di The Pale Horse. È il primo che faccio dopo essere arrivati testa a testa con l’edizione in inglese, e temevo che ne sarebbe uscito un altro prima che riuscissi a finire questo, ma non è accaduto e non sono rimasta indietro: evviva! Nel capitolo, continua la soirée a casa del conte Leroy, con tutti i nostri protagonisti riuniti sotto lo stesso tetto (a parte chi preferisce i labirinti e le fontane). Sarà un evento terrificante, me lo sento. E per questo, Lemon si merita l’immagine in evidenza.
In terzo luogo, la cosa più importante di tutte! Avrei dovuto metterla all’inizio, ma ho voluto prolungare il momento: finalmente abbiamo trovato l’editor che ci serviva! In futuro, quando anch’io l’avrò conosciuto/a meglio, ve lo/a presenterò. Pensavo che non ce l’avremmo fatta, e invece… thank you, Pakuncchi!

Un Natale da Pretty Cure

SilhouetteNel mondo di HeartCatch Pretty Cure! è Natale, giorno in cui si dice possano accadere i miracoli: così, ricompare una figura dal passato che… bè, poteva anche restarsene a casa sua, perché è un ospite proprio sgradito. Inoltre, mentre Tsubomi riceve una bella notizia, assistiamo all’ultima battaglia dei tre Messaggeri del Deserto. Lo scontro finale è davvero imminente!

Ricordiamo a tutti i lettori che stiamo ancora cercando un editor che si unisca al nostro staff!

Rapsodia in blu

PaceIl capitolo 3 di Gift – Under the Rainbow il mese scorso ci aveva lasciati con un litigio irrisolto tra Haruhiko e Riko (noto solo ora che fanno rima), per una qualche sciocca ragione che neanche ricordo. Ora è arrivato il momento per fratello e sorella di fare pace, grazie anche all’intervento della dolce e garbata domestica di Chisa, Yukari; poi, scopriamo qualcosa di nuovo su Rinka, la spadaccina imbattibile dallo sguardo di ghiaccio… Anche se al momento la serie non riserva molte sorprese, e non si sa ancora cosa sia esattamente il Gift e cosa abbia a che fare con i nostri protagonisti, intrattiene piacevolmente, nella speranza di qualche sviluppo a breve. E, a proposito di sviluppi, sul fronte editor ancora non ce ne sono: candidatevi! (maggiori info nel post in evidenza)

Miraggi e castelli

CastelloA furia di lambiccarmi su come fare a editare Shoujo kesshou Cocological se non troveremo un editor, mi stavo dimenticando che oggi è giorno di HeartCatch Pretty Cure!. Cose che capitano, eh eh:P. Però mi sono ricordata e sono qui comunque, con il decimo capitolo di questa serie che ormai giunge al termine. Sempre più in difficoltà contro i Messaggeri del Deserto, anche se ora sono in quattro, le Pretty Cure scopriranno un luogo magico che donerà loro la sferzata di potere in più di cui avevano bisogno.