La stagione della solitudine

ShinMizuiroJidaiProsegue il nostro percorso sul confine tra passato e presente in Shin Mizuiro Jidai (detto così, sembra una serie sui viaggi nel tempo). Ormai abbiamo abbandonato la “nuova età dell’acquamarina” a cui la serie dà il titolo: nel capitolo precedente, Yuuko e i suoi amici sono cresciuti, si sono diplomati anche dal liceo e hanno cominciato l’età blu della vita adulta. Prima di tornare al passato, al “periodo dei dodici anni” e al suo colore verdeacqueo, l’autrice ci presenta un capitolo extra con protagonista Taka-chan e ambientato a Natale. Buona lettura!

I figli della fata del mare

JackSe fossi coreana, direi che il capitolo 54 di The Pale Horse è daebak, “grandioso”. È ciò che stavo aspettando: interessante, triste, inaspettato, un punto di svolta. Infatti, non a caso, ormai siamo ad 1/3 di questa seconda stagione della serie. Dal punto di vista grafico, avete notato anche voi quanto l’autrice sia migliorata? C’è chi commenta dicendo che i suoi disegni sembrano dei dipinti, ed è davvero così. Oggi più che mai sono felice di poter lavorare su questo progetto, e spero che anche voi siate felici di leggerlo. A presto.

Da cuore a cuore

KirinoRikoIn questi giorni sto andando velocissima con Gift – Under the Rainbow: voglio lasciarmelo alle spalle il prima possibile per concentrarmi su tanti altri progetti che ho in serbo da tempo e che non vedo l’ora di farvi conoscere. Quindi, ecco altri due capitoli – i primi del secondo volume: una prova di coraggio a scuola (di quelle che ai giapponesi paiono piacere tanto e che si trovano un po’ ovunque) porta qualcuno a rivelare un segreto a lungo nascosto che scatena una serie di eventi inaspettati…

Ti offro l’amore

GruppomangaÈ di nuovo arrivato quel momento: quello in cui uno dei nostri manga finisce. Mentre scrivo non mi sento molto dispiaciuta, ma ciò è dovuto al fatto che, per me, HeartCatch Pretty Cure! è terminato un mese fa, il 17 febbraio, quando editai l’ultima pagina dell’ultimo capitolo. Allora, dopo averla salvata, ricordo di aver provato un senso di compimento: finalmente avevo portato a termine l’unica serie di Pretty Cure su cui ho lavorato e su cui lavorerò mai (Eli si tiene ben strette tutte le altre), riuscendo a tenere il ritmo di un capitolo ogni dieci giorni. Che soddisfazione! Di ciò che accade non vi anticipo nulla, a parte che l’ultima battaglia del manga è un po’ diversa da quella dell’anime. Curiosi? Allora correte a leggere!
Ora, spendiamo due paroline sulla prossima serie di Pretty Cure, Suite Pretty Cure. Eli mi informa che è a buon punto con la traduzione, ma che la pubblicazione non inizierà prima di un mese. Quindi, bisognerà attendere molto più dei soliti dieci giorni a cui vi avevamo abituati. Ma, cari fan, state certi che non faremo come la Rai e non abbandoneremo la saga proprio a questo punto. Continuate a seguirci!

Umiliazione

KiaraNegli ultimi dieci minuti, ho pensato a molti modi diversi di iniziare questo articolo. Nessuno mi ha convinto: scontati, banali, riciclati. E anche adesso, mentre scrivo, continuo a saltare da una scheda all’altra, distraendomi. In pratica, sono senza idee. Okay.
Diciamo soltanto che è uscito The Pale Horse, capitolo 53. Serie che non merita affatto un post così poco sentito, ma anch’io ho i miei giorni “no”. Di questo capitolo ho particolarmente apprezzato Kiara: vai, ragazza! Non mollare!