Con tutto il cuore

Rizumu2Oggi uscitona, lettori e lettrici! Mi sono trovata per caso ad avere pronti in contemporanea vari capitoli delle serie di cui mi occupo, perciò perché non pubblicarli tutti insieme, risparmiandomi l’onere/onore di scrivere un articolo per ciascuno? Prepara, controlla, sgancia: tant’è che con questa filosofia non abbiamo mai niente in archivio per i momenti di magra (o per quando il PC si assenta).
Ma passiamo ai capitoli! In The Pale Horse siamo sempre nelle fogne (ma non è così sporco come suona) con Rose… che si sta dando una mossa? Dopo 60 capitoli circa sta finalmente uscendo dall’obnubilante nebbia di apatia che finora l’ha costretta a restarsene in un angolo con la testa un po’ via? Lo spero proprio. Mi piace quando è badass, yeah!
In Pretty Rhythm: Aurora Dream Furea si sente sola e cerca nuovi amici. Io la lascerei lì nel suo brodo, questa Mary Sue della moda che si fa anche fregare i vestiti da sotto il naso e non se ne accorge…
Anche Rizumu in Pretty Rhythm è a caccia di amici, anzi, di un’amica in particolare, Serena, che però non sembra molto intenzionata a deporre l’ascia di guerra che lei stessa ha dissotterrato. Quale sarà l’esito dei suoi sforzi? Lo scopriremo presto!
Buona lettura!

Gli imbucati del cinema

AsukastupitaStavo per scrivere che in questo capitolo 5 di Awasete Ippon! non c’è un’oncia di judo, invece lo riguardo e non è così: Asuka e Ryouya se le danno di sana e santa ragione. Ma non è questa la cosa che spicca, bensì gli imbucati al secondo appuntamento della coppia al cinema, dei quali vorrei sinceramente sapere i nomi. Dico io, che modi sono? Per forza poi succedono i patatrak, anche se Asuka un po’ se li va a cercare. Confesso di essere rimasta molto stupita e – che strano – di aver pure apprezzato. Delucidazioni migliori alla prossima. E il primo volume è finito.

Le Olimpiadi della moda… non esistono

RizumuInserisco il titolo della news e poi vado su Google a digitare “olimpiadi della moda”, tanto per scrupolo: no, non esistono davvero. Al massimo abbiamo gli atleti che si vestono veramente, veramente bene.
Buon pomeriggio a tutti, lettori e lettrici! State seguendo le Olimpiadi in TV, sulla mamma Rai che è infinite volte meglio della Mediaset? Io sì, ma non tutti gli sport, ovviamente. Ce ne sono alcuni che mi piacciono più di altri: tuffi, nuoto, scherma e ginnastica ritmica. In generale non sopporto le partite e le gare lunghe, quindi salto a piè pari pallanuoto, basket, ciclismo… giusto stamattina però ho guardato un po’ della replica di tennis. Ah, e ieri un po’ di judo. Il judo è lo sport per le yaoiste, mi sa, con tutti i maschietti che rotolano l’uno sopra l’altro e a fine incontro si danno le manate sul sedere.
Ma su Mangaland niente yaoi; qui solo shoujo. E che shoujo! Oggi Pretty Rhythm: Aurora Dream, capitolo 5. Dopo il fallimento di stile della volta precedente, è il momento che Furea faccia finalmente qualcosa di guardabile.

Sogno ad occhi aperti

RoseFinalmente dopo cinque ore l’elettricità è tornata e posso postare qualcosa! Già siamo ancora indietro da quando il PC è andato in riparazione, ci mancava soltanto questa per ritardare l’uscita. Ma il vero dramma sarebbe stata mia nonna che cuoce tutti gli arrosti della domenica che tiene nel freezer perché si sono scongelati.
Oggi abbiamo due nuovi capitoli di The Pale Horse: avevamo lasciato Rose in una situazione piuttosto difficile, mentre cadeva in profondità nei condotti fognari separandosi da Miriam. Adesso comincia la “caccia”: chi la troverà per prima? Sono davvero in tanti a volersela accaparrare.
Proseguiamo poi con il terzo capitolo di Pretty Rhythm, in cui debutta Serena. In questa versione manga è un personaggio piuttosto classico, una ragazza fredda (stile Mion, mi sembra) e promettente, con qualche problema in famiglia. Perché una madre così è un problema da non sottovalutare.
Buona lettura!

La ragazza dai capelli ambrati

MillionGirlA tutti coloro che si stavano chiedendo che fine avessimo fatto: ci siamo ancora! Ma lunedì di settimana scorsa ne sono successe più di quante avremmo voluto: innanzitutto il nostro cane ci ha lasciato improvvisamente. Aveva quasi quattordici anni e gli eravamo profondamente affezionate. Nei giorni successivi è sembrato che ci fosse un fantasma che si aggirava per il giardino e ancora adesso, quando esco, automaticamente lo cerco. Manca un po’ a tutti, qui.
Come seconda cosa, abbiamo dovuto portare il computer a riparare. Oddio, “riparare” è una parola grossa, perché bisogna solo cambiargli la batteria (e una settimana è un tempo infame per un’operazione simile). Perché, ebbene sì, il vostro computer ha una batteria che serve a far camminare l’orologio anche quando è tutto spento. Come ogni brava pila, anche lei prima o poi si scarica (la nostra è durata sette anni) e va sostituita. Perciò, se iniziate a notare che l’orologio resta scandalosamente indietro e, dopo quattro mesi ora più ora meno, il vostro PC all’accensione inizia a fare “bip bip!” aggiuntivi, sapete che è arrivato il momento di salutarlo per un po’. Domani dovrebbe essere pronto, ma nel frattempo capite che non abbiamo potuto proseguire con niente.
Fortunatamente, prima che tutto questo capitasse, Mikaly2000 mi ha mandato il primo capitolo della nostra nuova serie, Million Girl, da voi proposta. Perciò, se vi è piaciuto Liar Game di Shinobu Kaitani (io ho apprezzato il drama coreano), ma ne cercate una specie di rilettura più leggera, questo manga potrebbe fare al caso vostro. Buona lettura!