Divisione

Il computer è tornato, quindi finalmente sono riuscita a riprendere i nostri progetti da dove avevo dovuto interromperli. Vi avverto però che, d’ora in poi, The Pale Horse non uscirà più con due capitoli ogni 15 giorni, ma con un capitolo ogni 10 giorni, così il sito verrà da un lato aggiornato un po’ più spesso, e dall’altro avrò un po’ più di tempo per lavorarci. Questo per quanto riguarda Mangaland.
Per quanto riguarda invece la mia vita personale, venerdì hanno provato a truffarmi, ma sono contenta di dire che non ci sono riusciti. Praticamente, ero in giro a svolgere commissioni per lavoro, e stavo tornando in periferia dalla grande città passando per una strada statale deserta tra boschi e case. Mi ritrovo davanti un’altra macchina che procede lenta, come se non conoscesse bene il percorso, tant’è che poco dopo accosta e io la supero; vedo qualcosa di nero schizzare su dalla ruota davanti destra (penso a un pezzetto di muschio), e un attimo dopo l’auto – nera – riparte e mi segue facendo i fari e strombazzando. Così ho pensato “oddio, non l’avrò mica presa dentro?” e, fatti un paio di chilometri, mi fermo nel parcheggio della parrocchiale del paesino successivo, l’altra auto fa altrettanto. Il conducente – un uomo sui 45 con accento del sud e due bambini sui sedili posteriori, che rimane in auto con il motore acceso – mi dice che superandolo gli ho urtato lo specchietto (che ora ha il vetro e il cerchio esterno rotti, mentre il mio è ripiegato verso l’interno) e vuole 120 euro per la riparazione. Mi scuso, ma affermo di volermi rivolgere all’assicurazione (io non do contanti agli sconosciuti, figuriamoci per strada), al che scende a 40 euro (prezzo di uno specchietto dal rottamaio), proponendo, visto che non li ho con me (menzogna spudoratissima), di incontrarci nel pomeriggio al ristorante dove lavora e presso il quale stava accostando quando l’ho urtato. Insisto con l’assicurazione, prendo il cellulare per chiamare casa e, mentre aspetto, lui riparte e se ne va, cosa che mi provoca un enorme sollievo.
Sul momento non ho pensato che potesse essere una truffa, ma alcune cose non quadravano: il mio specchietto non aveva un graffio (pare che gli tirino contro un sasso per farlo rientrare, ed ecco spiegato il “muschio”), il modo in cui guidava (non da uno che si sta recando al lavoro su una strada che conosce a menadito, ma piuttosto da imbroglione in attesa di un pollo), e poi i bambini non sarebbero dovuti essere a scuola alle 10.45 del mattino? E, cosa di cui mi sono accorta stamattina, non c’è nessun ristorante dove si stava fermando! Ce n’è uno soltanto più avanti, che avrà visto mentre mi seguiva. Penso che, ad avermi portato fortuna, siano stati l’aver parcheggiato in centro paese e l’essermi messa al telefono senza dirgli che non stavo chiamando l’assicurazione, ma mia madre in cerca di consiglio.
L’esperienza nel suo complesso mi ha, non posso negarlo, spaventata. Mentre parlavo con lui, sentivo le mani tremare, e oggi ho tenuto scrupolosamente d’occhio tutte le automobili nere che incrociavo, anche perché quella è la strada che faccio ogni giorno per andare al lavoro e non vorrei ritrovarmelo davanti. Al contempo mi ha però ricordato la “regola d’oro” che mi ero creata appena presa la patente (“La macchina più importante sulla strada non è la tua: è quella che hai davanti”) e certo mi spingerà a fare maggior attenzione in modo da non poter essere accusata in alcun modo di guida e comportamenti scorretti. Che al mondo c’è gente di questo tipo ce lo ricordiamo soltanto quando capita a noi e, be’, è piuttosto destabilizzante. Spero che a voi non capiti mai.

Annunci

Scappato

Buongiorno a tutti, cari lettori. Agosto è ormai agli sgoccioli, ma in questi giorni qui in Padania c’è un’afa veramente insopportabile. Spero che dalle vostre parti vada meglio.
Come avevo preannunciato, il computer ha preso il volo verso altri lidi per essere riparato. Starà via per almeno una settimana, probabilmente due, e, sebbene nel frattempo possa usufruire brevemente di un altro PC, non potrò continuare a lavorare sui nostri manga. Perciò non spaventatevi se lo status progetti non verrà aggiornato e se per un po’ non ci saranno uscite. Speriamo di tornare con un computer fresco fresco di pulizia che ci permetterà di andare avanti speditamente con la nostra opera. Intanto vi lascio alla lettura di due nuovi capitoli di The Pale Horse. A presto!

Rewind

Buondì a tutti, lettori. Oggi vi porto la quarta storia extra di Pretty Rhythm, che, in poche parole, potremmo intenderla come “il capitolo 1 dal punto di vista di Hibiki”. Rivedremo infatti il fatidico incontro tra lui e Rizumu, e scopriremo che cosa Hibiki pensi di lei in questo episodio che segna la penultima uscita targata “Pretty Rhythm”.
Buona lettura!

C’è poi un’ulteriore comunicazione riguardante le traduzioni di The Pale Horse: su Spottoon ci hanno superati di alcuni capitoli, pertanto i file con le traduzioni inedite non saranno più disponibili per il download a partire dal 01/09/2017.
Important notice about The Pale Horse translations: Spottoon has now released more chapters than us, therefore starting September 1 translations text files will not be available for download.

Il potere della magia

Buon Ferragosto a tutti, anche se ormai si è fatta sera. ^_^ Come va? Siete in vacanza? Non ci andrete, state per partire, oppure siete già tornati come me? Io sono stata otto giorni in Valtellina e mi sono divertita, anche se non sono propriamente uno stambecco, quindi è stata più una vacanza culturale che una di escursioni. Speravo che, al mio ritorno, Internet sarebbe magicamente tornato a posto, ma non c’è stato nulla da fare. Sono riuscita miracolosamente a postare l’articolo, ma per l’aggiornamento delle pagine e dello status progetti non so quanto mi ci vorrà. Che palle. Credo che ci sia da cambiare la scheda di rete, perché facendo il test di velocità su Internet risulta essere tutto a posto, quindi presumo che il modem non si sia rotto. Pertanto aspettatevi che tra qualche settimana annunci una pausa del sito per riparazione PC. Intanto godetevi The Pale Horse.

EDIT delle 19.17: Pagina e status progetti sono aggiornati (in verità con il capitolo 149 sono più verso il 55%, però). Ci è voluto meno del previsto!

La torre settentrionale

Buon sabato a tutti. Ritorniamo nella torre settentrionale della villa di Ines a scoprire se Rose riuscirà o meno a portare avanti il suo sacrificio, in questi due capitoli di The Pale Horse densi di azione… Ieri, per curiosità, sono andata a controllare a che punto fosse arrivata la serie in Corea, e ho scoperto che è di nuovo in pausa fino al 9 agosto. Questo ci permette di accorciare ancora un pochino le distanze: ora siamo a “soli” 51 capitoli di distanza. A proposito di pause, anche Mangaland farà una pausa dal 2 al 10 agosto causa vacanze: quindi ci salutiamo per un po’, per rivederci freschi e riposati tra neanche due settimane.