Un incontro sospetto

È da una settimana che Internet va lentissimo. Tipo bradipo zoppo. Tipo lumaca che ha esaurito la bava su cui scivolare. Sul serio, Vodafone, che tu stai combinando? Mediafire non riesce a caricarsi, quindi come dovrei fare a pubblicare i nuovi capitoli di The Pale Horse?

… Ah, sono passati 15 minuti e finalmente ce l’ha fatta. Mentre l’upload è in corso posso finalmente parlare un po’ di questi capitoli: 144 parte 1, 144 parte 2 e 144 extra. Quando uscirono in Corea, l’autrice fece una pausa (di circa un mesetto, se non erro) prima dell’uscita del 145, e intanto organizzò un concorso chiedendo di recensire la serie: il capitolo extra che troviamo qui precedeva l’annuncio del concorso e faceva da prologo agli eventi successivi. Curiosi, vero? Nonostante l’epica frase di chiusura “L’ultima storia della seconda serie comincia ora”, come sappiamo sono passati altri 40 capitoli e l’autrice si è accorta che aveva ancora molta strada da fare prima di completare questa ‘ultima storia’, che a questo punto occuperà la maggior parte della seconda serie. Non che mi dispiaccia, perché mi sta piacendo parecchio. Buona lettura!

Il cocco del vicolo sul retro

Su Giove crescono le palme da cocco.
Non solo: ci sono talmente tanti cocchi che formano addirittura dei cicloni.
Alcuni di questi cocchi giungono fino a noi a bordo delle navicelle spaziali, ma vengono puntualmente sequestrati da Sailor Jupiter per il suo fighissimo attacco, il “Cocco del ciclone di Giove!”. Temo che i fan della serie non perdoneranno mai alla Rai e alla Bibi di aver reso in questo modo il Jupiter Coconut Cyclone, ma a me non è dispiaciuto e, anzi, mi sa che con il tempo diventerà un tormentone. Non che abbia molto senso neanche in originale, comunque… Attendo di sentire la “Splendida meditazione lunare” 😉 .
Come avrete capito, ho appena visto la terza stagione di Sailor Moon Crystal, che mi è piaciuta moltissimo (al contrario di Glitter Force, della quale sottoscrivo il parere della mia collega): finalmente una serie animata che rende giustizia all’opera della Takeuchi, che da questo arco in poi assume toni più profondi e complessi. Non vedo l’ora che arrivino i prossimi sequel, possibilmente con lo stesso character design della terza. A quel punto sarò una ragazza felice. ❤ E spero che Sailor Cosmos abbia la voce di Elisabetta Spinelli: sarebbe un modo perfetto di renderle omaggio.
Ma veniamo al vero motivo del post di oggi: augurare buon compleanno a Usagi! No, scherzo. Devo postare The Pale Horse. La serata durante la quale Rose ucciderà probabilmente un sacco di gente è proprio dietro l’angolo, e Péter è deciso a tutto pur di fermarla e salvare Ines. Buona lettura!

Vero amore?

Anche stavolta quasi mi dimenticavo che era ora di postare The Pale Horse, ma per fortuna un paio di giorni fa mi è tornato in mente. Il motivo di questa distrazione credo sia dovuto al fatto che, solitamente, quando devo pubblicare due nuovi capitoli ho già pronto anche il successivo e sto cominciando a lavorare su quello dopo ancora (ciò mi fa da promemoria e da calendario), mentre ultimamente non è così. Il tutto è causato dal nuovo impegno che mi sono presa e che mi porta via un paio d’ore ogni giorno, tempo che ovviamente non posso dedicare a Mangaland, ma che fortunatamente durerà soltanto un altro mese. Nel frattempo, riuscirò a non mancare i prossimi due appuntamenti con il cavallino pallido? ^_^

New Stage

Mi sono tanto vantata del ritmo che stavo tenendo con The Pale Horse e le sue pubblicazioni quindicinali… che ieri non l’ho postato. Ero convintissima che mancasse un’altra settimana all’uscita, e invece la data era già giunta e passata. Fortunatamente mi è venuto lo scrupolo di controllare! Che testa bacata sono! Per farmi perdonare, vi lascio anche un capitolo di Pretty Rhythm, che avevo intenzione di conservare ancora un po’, visto che è passato davvero poco dall’ultima uscita, ma direi che ve lo meritate. Buona lettura!

La strada calpestata dalla rosa

Buon pomeriggio, cari lettori! Finalmente dopo tanto tempo in The Pale Horse arrivano i capitoli che attendevo, quelli che parlano del passato di Adelheid, Lemon e Rose: cosa sarà successo tra loro secoli prima? Bene, ora avremo le risposte. Per la prima volta abbia anche una pagina animata, la numero 30 del capitolo 137: peccato soltanto che il Visualizzatore immagini di Windows Vista non supporti le animazioni, e quindi per vedermela come si deve ho dovuto aprirla con Internet Explorer… una cosa non solo scomodissima da farsi mentre uno legge, ma anche ingiusta nei confronti della povera paginetta che così, se chi sta leggendo non lo sa, rischia di passare per una blanda immagine ferma.
Altra comunicazione di servizio: di solito quando ci sono i flashback edito le battute con un font diverso, nello specifico Blambot Custom. In questi capitoli e nei successivi non l’ho fatto: è vero che il passato e il presente si alternano e un font diverso per le due situazioni aiuterebbe a distinguerli, ma 1) come lettrice, un intero capitolo in Blambot Custom non è una gioia per gli occhi, e 2) come editore, un intero capitolo in Blambot Custom non lo reggo perché il maledetto non supporta i caratteri accentati. Perciò ho deciso di mandarlo in pensione e sostituirlo con uno diverso: suggerimenti?