Buon 2021 a tutti

Buongiorno lettori, buon anno a tutti. Il 2020 è stato schifoso un po’ per tutti, speriamo che il 2021 riservi qualche gioia in più. Sono qui oggi, oltre che per farvi gli auguri, anche per aggiornarvi sulla situazione di Mangaland. Quando scocca la mezzanotte e una nuova annata comincia il suo corso, è naturale fare bilanci e progetti per il futuro in arrivo. Personalmente, tre giorni fa mi sono decisa su alcune cose che avevo in sospeso da troppo tempo e che voglio ora portare a conclusione rapidamente, e tra queste ci sono anche dei progetti manga. Ecco dunque le novità:

  1. Scholar Who Walks the Night viene interrotto. La scanlation inglese non prosegue da un anno, ormai, e anche il gruppo è molto poco attivo (come noi, lol).
  2. The Pale Horse viene interrotto. Precedentemente l’avevo inserito tra i progetti in pausa nella speranza di riprenderlo prima o poi, ma non credo che accadrà, quindi non ha senso tenerlo lì in bilico. Aggiornando la pagina ho tra l’altro scoperto che a ottobre la serie è terminata dopo 10 anni, arrivando a quota 283 capitoli + l’epilogo (ma sappiamo che sono molti di più grazie a bonus e divisioni in parte 1, parte 2, ecc.).
  3. Da qualcosa come 8 anni sto traducendo Ranshi no Kuni no Alice (Alice in Astigmatismland) a periodi alterni. Un mio obiettivo del 2021 è pubblicare finalmente tutti i 12 capitoli. Incrociamo le dita di mani e piedi.
  4. Alice sarà al 99% l’ultimo progetto sul quale lavorerò prima di andare definitivamente in pensione come scanlator. Avevo in animo un altro paio di serie – Tokyo Mew Mew Au Lait e Corrector Yui di Kia Asamiya – ma non le farò. Il tempo si riduce, gli interessi cambiano, ed è ormai ora di voltare pagina.
  5. Il Pretty Cure Project continuerà.

Questo non è un addio, solo un arrivederci al prossimo aggiornamento.

Miracolo #9

Dopo quasi due mesi, rieccomi qui con il capitolo 161 di The Pale Horse. Che, almeno per un po’ di tempo, sarà l’ultimo: il tempo a mia disposizione è poco, e questa serie ne porta via troppo. Mi accorgo da sola di essere molto lenta e di fare fatica (come sapete, la sto traducendo io stessa dal coreano, pur non sapendolo benissimo). Perciò ho deciso di metterlo – sì, per l’ennesima volta – in pausa. Nel frattempo terrò d’occhio Tappytoon, che è al capitolo 140 (speriamo che proseguano), e seguiterò a studiare coreano, nella speranza di riuscire, un giorno, a concludere la serializzazione. The Pale Horse, dopotutto, è la nostra araba fenice, è già resuscitato varie volte e non vedo perché non dovrebbe accadere ancora. Io, personalmente, sono fierissima del punto in cui siamo riuscite a portarlo dopo l’interruzione della scanlation in inglese.

Buona lettura.

L’inferno in terra

Buon pomeriggio a tutti, lettori vecchi e nuovi, bentornati al nostro “giovedì Save Me“. Non potrei definire il capitolo di oggi, il settimo, con un aggettivo diverso da “intenso”. Mi domando se questi ragazzi troveranno mai la felicità al termine del viaggio… e quando potremo vedere le storie di Hoseok e Jimin. Spero a breve, anche se non credo già settimana prossima.

Oltre a Save Me, oggi esce anche un nuovo capitolo di The Pale Horse. Pure qui siamo alle prese con incendi e catastrofi varie… Dopotutto il fuoco ha un fascino tutto suo. Buona lettura.

Buon Natale 2018!

Tanti auguri di Buon Natale, buone feste e, già che ci siamo, buon 2019 a tutti i nostri lettori e seguaci. Non ci sono parole per esprimere quanto sia bello essere di nuovo qui anche quest’anno. Vi auguriamo buona lettura della nostra uscita natalizia, che per qualche giorno disperavamo di riuscire a dare alla luce tanto eravamo indietro…
A presto!

Miracolo #7

Buongiorno carissimi, buona Immacolata! Che gran peccato che quest’anno cada di sabato, quando si sta già a casa… Anche se, quando andavo a scuola io, il sabato era un normale giorno di studi, sebbene si stesse in classe un’ora meno.
Oggi vi porto un altro atteso capitolo di The Pale Horse, uno che mi è piaciuto molto, perché adoro quando tirano in ballo l’Apocalisse, libro che proprio il cavallino pallido mi ha fatto conoscere; inoltre, sebbene le due cose non c’entrino niente, mi sono anche guardata tutti gli adattamenti televisivi del romanzo di Agatha Christie The Pale Horse (Un cavallo per la strega).
Mentre leggete questo capitolo, pregate insieme a me che invece non tirino mai più fuori la Cabala, perché di quella non so una mazza e non saprei proprio come tradurre.