Ti offro l’amore

GruppomangaÈ di nuovo arrivato quel momento: quello in cui uno dei nostri manga finisce. Mentre scrivo non mi sento molto dispiaciuta, ma ciò è dovuto al fatto che, per me, HeartCatch Pretty Cure! è terminato un mese fa, il 17 febbraio, quando editai l’ultima pagina dell’ultimo capitolo. Allora, dopo averla salvata, ricordo di aver provato un senso di compimento: finalmente avevo portato a termine l’unica serie di Pretty Cure su cui ho lavorato e su cui lavorerò mai (Eli si tiene ben strette tutte le altre), riuscendo a tenere il ritmo di un capitolo ogni dieci giorni. Che soddisfazione! Di ciò che accade non vi anticipo nulla, a parte che l’ultima battaglia del manga è un po’ diversa da quella dell’anime. Curiosi? Allora correte a leggere!
Ora, spendiamo due paroline sulla prossima serie di Pretty Cure, Suite Pretty Cure. Eli mi informa che è a buon punto con la traduzione, ma che la pubblicazione non inizierà prima di un mese. Quindi, bisognerà attendere molto più dei soliti dieci giorni a cui vi avevamo abituati. Ma, cari fan, state certi che non faremo come la Rai e non abbandoneremo la saga proprio a questo punto. Continuate a seguirci!

Maledetto deserto

DepressionCapisco sempre quando un film sta per finire perché, improvvisamente, succede un casino più grande del solito che necessita di essere sistemato. Ci avete mai fatto caso? Soprattutto nei film romantici (Inga Lindström? Rosamunde Pilcher?), quando manca mezzora si crea sempre qualche equivoco stupido che fa litigare la coppia, ma inevitabilmente tutto finisce per sistemarsi e la storia si conclude con un lieto fine. Ecco, per HeartCatch Pretty Cure! è arrivato proprio quel momento: quello in cui le difficoltà diventano talmente tante da soverchiare le protagoniste, facendole cadere nella depressione. Ma non sarebbero le Pretty Cure se non trovassero un motivo per rialzarsi e tornare a combattere.

Un Natale da Pretty Cure

SilhouetteNel mondo di HeartCatch Pretty Cure! è Natale, giorno in cui si dice possano accadere i miracoli: così, ricompare una figura dal passato che… bè, poteva anche restarsene a casa sua, perché è un ospite proprio sgradito. Inoltre, mentre Tsubomi riceve una bella notizia, assistiamo all’ultima battaglia dei tre Messaggeri del Deserto. Lo scontro finale è davvero imminente!

Ricordiamo a tutti i lettori che stiamo ancora cercando un editor che si unisca al nostro staff!

Miraggi e castelli

CastelloA furia di lambiccarmi su come fare a editare Shoujo kesshou Cocological se non troveremo un editor, mi stavo dimenticando che oggi è giorno di HeartCatch Pretty Cure!. Cose che capitano, eh eh:P. Però mi sono ricordata e sono qui comunque, con il decimo capitolo di questa serie che ormai giunge al termine. Sempre più in difficoltà contro i Messaggeri del Deserto, anche se ora sono in quattro, le Pretty Cure scopriranno un luogo magico che donerà loro la sferzata di potere in più di cui avevano bisogno.

In cerca di un editor

Salve, gente! Ormai con The Pale Horse sono arrivata alla pari con l’edizione inglese, e ho quasi finito di lavorare anche su HeartCatch Pretty Cure!. Pertanto sto per imbarcarmi in nuovi progetti: uno è la nuova versione di Ashita no Nadja, mentre l’altro è un manga inedito suggerito dai lettori, Shoujo kesshou Cocological (letteramente, Cocological, la ragazza di cristallo o dei cristalli). Dunque, visto che la serie sembra promettente, la tradurrò anche in inglese. Ora, essendo un po’ occupata, ho già chiesto su Mangaupdates se qualche madrelingua può ritradurla o almeno controllarmi la traduzione, ma mi serve assolutamente un editor per la versione inglese, altrimenti temo che il ritmo di tutto Mangaland ne risentirà terribilmente. C’è qualcuno che si vuole candidare? I capitoli sono 21, di circa 40 pagine l’uno, nel caso ve lo stiate chiedendo. Potete scrivere al nostro indirizzo chiyako92@hotmail.it.

Edit del 24/02: stiamo ancora cercando un editor!